TRATTAMENTO E MANUTENZIONE - GARBARINO e CUNEO ardesia per tetti ardesia per edilizia

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

TRATTAMENTO E MANUTENZIONE

 
 
 
 


Istruzioni per il trattamento e la manutenzione dell'ardesia Garbarino & Cuneo

L'ardesia è un materiale naturale e quindi richiede come tutti i materiali naturali una certa attenzione nella gestione durante gli anni di utilizzo.
La società Garbarino & Cuneo distingue il tipo di manipolazione che i prodotti devono sostenere una volta usciti dalla fabbrica in:
1)   Prodotti pronti all'installazione: sono finiti con un trattamento idro-oleorepellente. Per prodotti pronti all'installazione si intendono top da bagno, top da cucina, lavandini, piatti doccia, tavoli e oggetti di arredamento in genere  ( in pratica tutto ciò che non richiede di essere incollato, stuccato e ulteriormente lavorato in cantiere).
2)   Prodotti che richiedono ulteriore lavorazione in cantiere o in laboratorio: in questa categoria si includono pavimenti, rivestimenti, soglie, davanzali, stipiti e mezzanini, pedate, alzate e tutto ciò che deve essere incollato e stuccato in cantiere per poter esser utilizzato.
I prodotti della prima categoria dopo il loro collocamento nella sede definitiva richiedono solo un lavaggio con detergenti neutri (ad esempio sapone di Marsiglia liquido o detergenti specifici per pietre come UNIPUL della ditta Marbec) e una mano di manutenzione, usualmente ogni sei mesi o più,  secondo  l'usura e l'intensità d'utilizzo del pezzo.
Bisogna assolutamente evitare l'uso per la pulizia di prodotti aggressivi quali acidi (ad es acido muriatico o simili detergenti a base acida anche se tamponati) o basici o prodotti comunque aggressivi come Viacal o simili. Questi prodotti possono danneggiare il primo strato esterno del materiale e quindi devono essere evitati.
I prodotti della seconda categoria non vengono  trattati prima della spedizione al cliente in quanto la posa, con i relativi residui di collante e di prodotti di stuccatura, richiede una pulizia accurata e profonda tale da rimuovere in parte l'eventuale trattamento effettuato alla produzione. In questo caso infatti è necessario innanzi tutto, se possibile, rimuovere i residui di collante o di materiale di stuccatura prima che gli stessi abbiano modo di seccare e di fare presa. Si deve quindi procedere comunque ad una pulizia profonda con la rimozione di tutti i residui.     
A questo scopo la società Garbarino & Cuneo consiglia di utilizzare detergenti specifici quali UNIPUL della "Marbec"  o Detar della "Kemica" opportunamente diluiti, o comunque un detergente neutro.
Il trattamento del pezzo varia a seconda del tipo di finitura superficiale del materiale.
L'ardesia levigata e l'ardesia a spacco possono essere trattatate  con prodotti idro-oleorepellenti come il Brightstone della "Marbec" o il Filawet della "Fila" che conferiscono una leggera tonalizzazione al pezzo aiutando a mantenere inalterato il colore grigio scuro della pietra.  Possono essere utilizzati, se si preferisce, prodotti decisamente più tonalizzanti come il Brightstone Nero della "Marbec" o il Linfoil  nero   della "Geal" che conferiscono una colorazione decisamente nero scuro ai pezzi.
Ultimamente si stanno ottenendo ottimi risultati anche con il prodotto Livax Ardesia  della "Nuncas", un tonalizzante forte che ripristina e mantiene l'ardesia.
L'ardesia è un materiale non poroso e, quindi, non assorbente: ciò comporta che il  liquido del trattamento deve essere steso con panno (mai con il pennello)  e il prodotto in eccesso deve essere rimosso prima che lo stesso asciughi.  E' buona norma,comunque,  seguire le istruzioni di ogni singola marca per quanto riguarda le percentuali di diluizione e i tempi di asciugatura.
Non sono richieste particolari attrezzature quali lucidatrici o altro, né è necessaria una perizia specifica in quanto si tratta di operazioni semplici.
La società Garbarino & cuneo può, su richiesta, fornire indicazioni per il servizio di pulizia e trattamento dei pavimenti dopo la posa  in tutta Italia, qualora la quantità di superficie da trattare giustifichi tale intervento.
Nel caso di ardesia sabbiata invece si consiglia di usare due mani di Litoflon e una mano di Idrofin Matt della ditta "Marbec". Le modalità di applicazione sono come quelle sopra riportate ed occorre  aspettare che ogni mano sia completamente asciutta e assorbita (circa 8 ore).
Come detto, i prodotti della categoria 1) che hanno già avuto il trattamento in fabbrica hanno bisogno solo di una mano di manutenzione ogni sei mesi circa. Anche quelli della categoria 2) dopo la prima pulizia e il primo trattamento hanno bisogno di una mano di manutenzione ogni sei mesi circa.
La mano di manutenzione viene effettuata con il Brightstone o il Filawet o con il Brighstone nero o il Linfoil nero con le stesse modalità di applicazione viste sopra,
dopo aver effettuato una buona pulizia del pezzo.
Nel caso di ardesia sabbiata la mano dovrà essere di Litoflon.
Per la normale pulizia e manutenzione dei pezzi o dei pavimenti si consigliano sempre prodotti specifici per pietra diluiti quali Unipul o detergenti neutri come sapone liquido di Marsiglia ove necessario.
Si precisa che, al momento, non sono noti protettivi che evitino i danni causati da sostanze acide, danni che, comunque, nell'ardesia per fortuna sono solo superficiali.
Tutti i prodotti nominati non sono in vendita presso la Garbarino & Cuneo, occorre cercarli su Internet, nei negozi di ferramenta e/o colorifici.





 
 

================================================================                                        
Contatto:  fax +39018592078 o email angelo@garbarinoecuneo.com
Per favore, indicare
ragione sociale (o nome  e cognome), email, un numero di telefono.
I vostri dati rimarranno riservati e verranno cancellati appena non serviranno più come primo contatto.

                                      





A presto!

Garbarino & Cuneo Contact Team.




Copyright ©
Garbarino & Cuneo Snc
Via Isolalunga 3/bis
16044 Monleone di Cicagna
Genova - Italy
P. IVA: 00171960990

 
Torna ai contenuti | Torna al menu